Irresistibili fette al latte! Sono senza dubbio le mie merendine preferite. Naturalmente fatte in casa, scegliendo gli ingredienti più genuini, sono una merenda fresca e golosa. La straordinaria crema al latte si mangia anche da sola, ma abbracciata tra due fette di pan di spagna al cacao e miele diventa qualcosa che dovete assolutamente provare.

Ingredienti (per 12 merendine)

Per la crema al latte

  • 400 ml di panna fresca
  • 200 ml di latte fresco intero
  • 40 g di zucchero
  • 5 g di colla di pesce (2 fogli e ½)

Per il pan di spagna al cacao e miele

  • 120 g di zucchero integrale di canna
  • 5 g di miele
  • ½ bacca di vaniglia
  • 3 uova
  • 15 g di fecola di patate
  • 95 g di farina per dolci
  • 25 g di cacao amaro

Procedimento

Per prima cosa preparate la crema al latte.

Mettete la colla di pesce ad ammollire in acqua fredda. Nel frattempo fate scaldare il latte con lo zucchero in modo che questo si sciolga, ma senza arrivare a bollore. Togliete dal fuoco. Strizzate bene la colla di pesce e unitela al latte caldo stemperando bene con una frusta. Lasciate raffreddare.

Togliete la panna dal frigo e montatela con un frullino elettrico. Unite alla panna montata il latte ormai freddo mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare la crema.

A questo punto la crema al latte è pronta. Riponetela in frigorifero ad addensare.

Dedicatevi ora al pan di spagna.

Cominciate imburrando una teglia rettangolare (circa 22cm x 30cm) e rivestitela di carta forno bagnata e strizzata, in modo che questa aderisca bene. Accendete il forno statico a 175°.

Incidete la mezza bacca di vaniglia e con la punta del coltello estraetene i semini. Metteteli in una ciotola piuttosto capiente insieme allo zucchero integrale, al miele e alle uova. Cominciate a montare con un frullino elettrico.

“Io personalmente utilizzo miele di castagno perché preferisco che il sapore deciso di questo miele si senta quando mangio le mie fette al latte. Se volete potete usare un miele più delicato, come il millefiori o il miele di acacia”.

Montate per 15 minuti. Il composto triplicherà di volume e diventerà denso e spumoso.

A questo punto setacciate la farina insieme alla fecola e al cacao e aggiungete al composto di uova facendo cadere a pioggia sopra la ciotola.

Nel frattempo mescolate con una spatola delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare il composto. Una volta amalgamati bene gli ingredienti, versate nella teglia e livellate.

Infornate a 175°, forno già caldo, per 20’/25’. Il tempo di cottura dipende dalla grandezza della teglia: se utilizzate una teglia più piccola, avrete un pan di spagna più alto che richiederà qualche minuto in più per cuocere (in tal caso otterrete anche meno fette e più alte); se utilizzate una teglia più grande, avrete un pan di spagna più sottile che cuocerà in meno tempo (in tal caso otterrete più fette e più sottili).

Ad ogni modo consiglio di verificare la cottura con uno stuzzicadenti dopo 20 minuti. Il pan di spagna dovrà risultare cotto e morbido, non secco. Una volta cotto togliete il pan di spagna dal forno e lasciatelo raffreddare.

Trasferitelo su un tagliere e tagliatelo orizzontalmente in due parti uguali. Mettete la prima metà nella teglia utilizzata in cottura e ripulita. Togliete dal frigorifero la crema, che ormai si sarà addensata. Spalmatela tutta sul pan di spagna. Coprite con l’altra metà schiacciando un po’ per far aderire bene.

Coprite con pellicola e riponete in freezer per almeno 2 ore.

Passato questo tempo, togliete la teglia dal freezer. Dopo aver staccato facilmente la crema dai bordi della teglia aiutandovi con un coltello, trasferite la torta su un tagliere. Rifilate i bordi (i più golosi provvederanno a farli sparire in un baleno) e con un coltello affilato ricavate tante piccole fette al latte (12 se usate una teglia delle dimensioni indicate).

Riponete subito in freezer le fette al latte che non avete intenzione di mangiare entro due giorni (basterà poi lasciarle scongelare in frigorifero o per un’ora a temperatura ambiente). Le altre vanno conservate in frigorifero. Il momento migliore per gustare le fette al latte è il giorno dopo, a colazione o a merenda, quando il pan di spagna si sarà leggermente inumidito.