Ecco qui la ricetta facile e versatile della pasta pane. Approfittatene per far mettere le manine in pasta ai vostri bambini! Impastare è una delle attività in cucina più stimolanti e piacevoli in assoluto. La pasta pane si prepara in poche ore. Potete usarla per fare in casa un ottimo pane, ma anche per preparare tante cose sfiziose, dolci e salate. Condivideremo con voi tante ricette per poterla utilizzare! Torte salate, ciambelle, panini, pizzette, trecce farcite… c’è da sbizzarrirsi! Le vostre colazioni e merende avranno un sapore speciale, quello dei prodotti da forno, meravigliosi lievitati fatti in casa in tutta semplicità.

Pasta pane - Ghiotto e Pastrocchio

Ingredienti

Per circa 800 g di pasta
  • 500 g farina 1
  • 280 g acqua
  • 7 g lievito di birra
  • 20 g olio extravergine d’oliva
  • 10 g sale

Procedimento

  1. In una ciotola versate l’acqua e scioglietevi il lievito.
  2. Aggiungete la farina e impastate velocemente per far assorbire l’acqua. Aggiungete l’olio e il sale e impastate ancora per pochi minuti, fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.
  3. Chiudete la ciotola ermeticamente e lasciate riposare per 15 minuti. Questo riposo favorisce la formazione della maglia glutinica e facilita la lavorazione.
  4. Riprendete l’impasto (notate come si lascia lavorare meglio, risultando più liscio e meno appiccicoso) e lavoratelo ancora per qualche minuto. Trasferitelo poi su una spianatoia e impastate fino a ottenere una palla liscia e omogenea.
  5. Adagiate l’impasto in una ciotola. Chiudete ermeticamente con il tappo o con pellicola trasparente oppure coprite con uno strofinaccio umido. Lasciate lievitare a temperatura ambiente per circa 3 ore o fino a quando la palla non avrà raddoppiato di volume.
  6. A questo punto potete sgonfiarla leggermente schiacciandola con le dita e utilizzarla per la vostra ricetta (sotto alcuni suggerimenti). Una volta formato il vostro prodotto, che può essere ad esempio una pagnotta, bisogna lasciar lievitare una seconda volta, fino al raddoppio (ci vorranno circa 1 o 2 ore). Dopodiché potete infornare.

I tempi di lievitazione dipendono dalla vostra temperatura ambiente. Facciamo un po’ di chiarezza

  • Se in casa avete circa 22° o 23°, 3 ore basteranno.
  • Se la temperatura è inferiore ai 20°, sappiate che ci vorranno più ore. In questo caso potete ad esempio impastare la sera prima e lasciar lievitare la pasta pane tutta la notte, per poi utilizzarla la mattina, oppure potete velocizzare la lievitazione mettendo la ciotola nel forno spento con la lucina accesa per circa 3 ore.
  • Se invece è piena estate e in casa c’è molto caldo, l’impasto raddoppierà velocemente, ma in questo caso, se non vi serve subito, potete mettere la ciotola in frigorifero per rallentare la lievitazione. Una volta tolta dal frigorifero, se non risulta ancora raddoppiata di volume, dovrete lasciarla lievitare un altro po’ a temperatura ambiente prima di poterla utilizzare.

Pasta pane lievitata - Ghiotto e Pastrocchio

Impastare a mano, con la planetaria o con il bimby

Impastare a mano è bello, soprattutto se lo fate con i bambini, trasformandolo in un’occasione piacevole di attività in cucina (a questo proposito vi rimandiamo all’articolo manine in pasta). Tuttavia, se disponete di una planetaria o di altra macchina per impastare e se volete velocizzare i tempi, potete tranquillamente utilizzarla per realizzare questa ricetta! Se possedete il bimby, mettete gli ingredienti nel seguente ordine: lievito sbriciolato, farina, acqua, olio e sale. Impastate poi per 10 minuti.

Acqua e farina

Quello dell’acqua tiepida negli impasti può esser considerato un mito. L’impasto infatti deve mantenere una temperatura finale ottimale, non deve surriscaldarsi durante la lavorazione perché questo comprometterebbe la buona riuscita del prodotto finale. Se in casa avete circa 21° utilizzate acqua a temperatura ambiente! Solo se impastate in un ambiente freddo ha senso utilizzare acqua tiepida. Ma se l’ambiente è caldo, come ad esempio in estate, potete utilizzare addirittura acqua fredda per far si che l’impasto non si scaldi troppo durante la lavorazione.

Scegliete una farina di qualità, di tipo 1 e con una buona forza (per quanto riguarda la forza della farina vi rimandiamo a questo articolo).

Pasta pane - Ghiotto e Pastrocchio